I minerali che ti servono

Gli elementi chimici più importanti per il nostro corpo come il ferro, il rame, il calcio, il magnesio ed il fosforo sono elementi senza vita, chiamati minerali dalla scienza, ma che sono davvero indispensabili per il funzionamento del nostro organismo. Dentro ognuno di noi c’è una vera e propria miniera, a cui le cellule attingono in ogni momento per costruire tessuti, ossa, articolazioni, per formare i succhi gastrici dello stomaco e molte altre cose ancora.

Ma come tenere sempre piena questa piccola e preziosa miniera? La risposta è semplice: a tavola! Potassio e zinco, ad esempio, si assumono perlopiù sotto forma di sali minerali assieme agli alimenti e hanno l’ottima caratteristica di non essere alterati dalla luce o dalla cottura.

I minerali si classificano in due macrocategorie: i macroelementi, che si assumono in dosi da 100 milligrammi o anche più al giorno, e i cosiddetti oligoelementi (o microelementi), assunti invece in quantità minime e non precisamente quantificabili, per cui i medici dicono che ne sono presenti in traccia.Quindi attenersi in modo scrupoloso alle regole della dieta mediterranea, cercando tuttavia anche di variare il più possibile gli alimenti inclusi in questa dieta, garantisce l’apporto di tutte le sostanze necessarie, anzi, indispensabili al nostro organismo.

Qui di seguito vi riporto qualche esempio di minerali fondamentali per il nostro organismo, a cosa servono e dove li possiamo trovare.

  • Macroelementi

CALCIO: essenziale nella formazione di ossa e denti, nella cicatrizzazione delle ferite, nella contrazione muscolare,si trovano in latte e derivati,legumi ed ortaggi.Alcune acque minerali sono ricche di calcio biodisponibile. In caso di carenza provoca rachitismo nei bambini, osteoporosi e in eccesso causa nausea e vomito, stati di apatia, scarso appetito e sonnolenza.

POTASSIO: Aiuta le cellule a funzionare bene,facilitando il trasporto di sostanze importanti attraverso la parete cellulare; lo troviamo in particolare all’interno di banane e patate, anche il latte materno ne contiene una notevole quantità. Una carenza di potassio causa tremori, crampi, debolezza, scarso appetito, irregolarità del ritmo cardiaco, stato confusionale e convulsioni. Un eccesso di potassio causa bradicardia (quando il cuore batte troppo lentamente) e pressione bassa.

  • Oligoelementi

FERRO: trasporta ossigeno ai tessuti e ha funzioni immunologiche (di difesa); si trova principalmente all’interno di carne e pesce, cioccolato, cereali integrali, legumi e verdura. Condire con il limone aumenta la disponibilità di ferro nelle verdure. In carenza causa problemi di ossigenazione dei tessuti, mentre in eccesso si deposita nei tessuti compromettendone il funzionamento.

IODIO: essenziale alla creazione degli ormoni tiroidei; si trova principalmente all’interno di uova, latte, pesce di mare e sale iodato. La maggioranza degli italiani assume iodio in quantità insufficiente, e ciò causa il dilagare di malattie della tiroide. In eccesso però, può essere velenoso per la tiroide.

Author: Webmaster

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *